Crowd impact investing: come dirigere l’investimento nella impact economy è un post dedicato al connubio impact investing e impact economy.

Il Crowd impact investing è l’attività di investimento in attività ad elevato impatto non solo economico ma anche sociale e ambientale operate attraverso piattaforme di equity crowdfunding.

La piattaforma dedita a queste attività è LITA.co che ha origini francesi e che ha ramificato la sua operatività anche in altri Paesi in Europa.

Il contry manager Italia, dott. Stefano Rossi, è stato il secondo intervistato della rubrica “4 chiacchiere con…” a marchio www.ascuoladimpresa.net e www.investireneimegatrend.it

Presupposti della impact economy

La pandemia ha dimostrato che non si possono più perseguire meri fini di arricchimento personale. L’impresa ha una finalità più elevata che comprende anche quelli dell’imprenditore.

Tante imprese (non in un numero elevatissimo a dire il vero) sono andate oltre le restrizioni governative per assicurare la salute ai propri dipendenti attraverso un monitoraggio costante di ciascuno.

I fini sociali sono stati elevati a importanza strategica che sovrastano quelli personalistici.

Si può e si deve fare di più, partendo per esempio dalla responsabilità e dalla consapevolezza dell’investimento dei propri risparmi. Scegliendo direttamente le aziende da finanziare anche in ragione dei fini ambientali e sociali perseguiti.

Attenzione a non confondere i fini sociali con quelli mutualistici. E’ evidente che obiettivo delle imprese “impact economy” è economico ma con un risvolto sociale.

Obiettivi, finalità, difficoltà, operatività sono stati i punti toccati durante l’intervista che ha fatto emergere l’interesse di LITA.co ad un equity crowdfunding per certi versi “alternativo”.

Un equity crowdfunding capace di creare sinergie tra founder e investitori in un connubio socio/economico.

Impact investing

In un blog che parla di megatrends ed offre quasi quotidianamente utili indicazioni in materia di investimenti non si poteva non parlare di “impact investing”.

In questa circostanza si va oltre il settore, oltre il Paese, oltre ogni tipico immaginario per assumere una veste più profonda e di condivisione di valori sociali.

Essenza del post “Crowd impact investing: come dirigere l’investimento nella impact economy”, allora… Buona visione!

Pasquale Stefanizzi

Di Pasquale Stefanizzi

E’ PhD in materie economico finanziarie (Banca e Finanza) presso l’Università di Roma Tor Vergata, già assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Ingegneria dell’innovazione dell’Università del Salento. Nel 2015 ha terminato con profitto il master in “Digital marketing” di Ninja Accademy. E’ consulente d’impresa e docente in numerosi corsi di formazione. Ha sviluppato un particolare interesse per le attività di accompagnamento delle imprese nei rapporti con le banche. E’ autore di pubblicazioni scientifiche su riviste nazionali ed internazionali.