Da oggi è in vendita il nuovo numero di maggio del report “La Ruota dei mercati – Analisi Intermarket mensile“, al solito prezzo di 61 euro (iva inclusa). Con 89 slides e 97 minuti di video-analisi il report permette di avere una “Big Picture” della situazione economico-finanziaria e dei principali mercati azionari, obbligazionari, valutari e delle materie prime.

Fonte: “La Ruota dei mercati – Analisi Intermarket mensile” di maggio

Qualche nota introduttiva

Questo numero del report ha la copertina che mostra un cartello senza indicazione prima di una biforcazione del sentiero. Sta a significare la difficoltà di interpretare questi mercati finanziari anche con strumenti rodati in tanti anni di professione, come sono le mie metodologie di analisi intermarket “Ruota dei Mercati Finanziari” e di analisi tecnica che uso da tre lustri e che sono spiegate in dettaglio nel libro omonimo “La Ruota dei Mercati Finanziari” edito da Hoepli nel 2018.

Io resto dell’idea che i mercati azionari siano ancora in Bear Market, dal momento che le evidenze del mio modello intermarket portano a questa conclusione. Ma i dubbi sono tanti, anche perché la “narrazione” proposta da tanti analisti, economisti e rappresentanti di istituzioni finanziarie ci dice che il peggio è ormai alle spalle. La prudenza però è rinforzata dalle parole dei governatori delle banche centrali che anche ad aprile hanno lanciato più volte il monito che l’inflazione è ancora troppo alta. Quindi il dilemma è: siamo ancora in Stadio 1 o siamo già nello Stadio 2 del Business Cycle? (grafico qui sotto rielaborato dall’autore sulla base del famoso schema inventato da Martin J. Pring).

Qui mi preme solo dire che il mese di maggio potrebbe essere quello che (forse) ci dirà se la nostra ipotesi di Bear Market è valida (ovvero siamo ancora nello Stadio 1 del Business Cycle) oppure si è già saltati dentro lo Stadio 2 del ciclo di business, quello da cui ripartono i mercati dopo la formazione del minimo. Minimo che secondo alcuni analisti si sarebbe già formato a ottobre dell’anno scorso in occasione di quella rarissima formazione A-B-C che avevo identificato su tanti mercati azionari e segnalato nelle pagine del report di ottobre 2022. Che poi quello fosse un minimo relativo (come suppongo) oppure “IL” minimo, solo Mister Market ce lo potrà dire, visto che solo lui ha sempre ragione, e quindi attendiamo prima o poi un suo segnale! Come sempre in questi casi, vale la raccomandazione di agire con la massima prudenza. Ricordando il vecchio detto di Borsa: «Sell in May and Go Away!». Buona lettura!

L’Executive Summary del report

Qui sotto trovate la sintesi del mio pensiero, nella slide di apertura del report mensile che fa da Executive Summary e riassume le 89 slides di analisi.

Fonte: “La Ruota dei mercati – Analisi Intermarket mensile” di maggio

Indice dei contenuti

Il report intermarket di questo mese contiene 89 slides e 97 minuti di video-analisi! Tutti gli strumenti finanziari sono analizzati con i grafici di lunghissimo termine a candele trimestrali e a un mese, e grafici di breve termine con candele settimanali secondo quanto spiegato nei modelli di analisi del libro “La Ruota dei Mercati Finanziari“.

Fonte: “La Ruota dei mercati – Analisi Intermarket mensile” di aprile

Le novità metodologiche e l’evoluzione del report

Le novità che troverete da questo report di maggio in avanti sono tante. Infatti, come tutte le cose, anche questo report si deve evolvere per stare al passo con i tempi. E visto che navighiamo in mercati sempre più difficili da capire è necessario aumentare gli strumenti in analisi del mio modello intermarket e al contempo semplificare i grafici ai fini di una maggiore leggibilità. Quindi, pochi fronzoli e tanta sostanza dove prevale l’analisi “chartistica”. Qui sotto trovate le novità metodologiche del report.

Fonte: “La Ruota dei mercati – Analisi Intermarket mensile” di maggio

Un esempio dei grafici di analisi tecnica semplificati

Un esempio di grafico “semplificato” e orientato all’educazione finanziaria è questo dell’oro. Il grafico ci mostra sulla sinistra la storia del prezzo nel lungo periodo con candele mensili o trimestrali o semestrali, mentre a destra ci mostra la situazione tattica di breve periodo con candele settimanali. In entrambi i grafici abbiamo la descrizione puntuale degli eventuali pattern grafici in formazione, dei livelli di supporto e resistenza e degli eventuali target di prezzo. Nei due grafici vengono applicati pochi e semplici indicatori: due medie mobili e il MACD con istogramma. Ricordo anche che il report è accompagnato da una video-analisi completa che descrive tutto ciò che state vedendo.

Fonte: “La Ruota dei mercati – Analisi Intermarket mensile” di maggio

Un esempio dei nuovi grafici intermarket

E qui trovate un esempio dei nuovi grafici che vi propongo. Questo mette in relazione due commodity, rame e oro, il Fed Fund Rate e l’indice di Business Confidence americano per identificare come sta andando l’economia reale. Mettere in relazione il rame (materia prima che tipicamente serve per costruire) con l’oro (metallo prezioso che ha tipicamente funzione di protezione, anche se è usato a scopo industriale) ci permette di identificare tendenze inflattive e deflattive. Il loro rapporto di forza ha poi correlazione storica con le manovre sui tassi di riferimento della FED e sul sentiment degli imprenditori. Un grafico all’apparenza difficile ma che ci “parla” e ci aiuta a completare il quadro della situazione economica.

Fonte: “La Ruota dei mercati – Analisi Intermarket mensile” di maggio

Strumenti finanziari analizzati in questo report

  1. Valute: Dollar Index, EUR/USD, EUR/CHF, GBP/USD, USD/JPN, AUD/USD, EUR/RUB, Bitcoin, performance delle principali crytovalute
  2. Mercati USA: Indici di sentiment, Total World Stock Index, S&P500 Index, Nasdaq100 Index, DJ Industrial Index, Russell2000 Index, 12 settori economici del S&P 500, T-NOTE decennale e suo rendimento, curva dei rendimenti USA a 2, 5, 10 e 30 anni.
  3. Mercati EU: Indici di sentiment, Eurostoxx50 Index, Eurostoxx600 Index, DAX Index, CAC40 Index, FTSE Mib Index, 16 settori economici dell’Eurostoxx600 (con ETF Lyxor), BTP decennale e suo rendimento, BUND decennale e suo rendimento.
  4. Mercati EMG: Sensex Index, Shanghai Index, Nikkei225 Index.
  5. Commodity: CRB Index, Crude Oil, Natural Gas, Rame, Oro, Argento, Soia.
  6. Dati economici: Crescita del PIL, Inflazione, PMI in USA ed Europa, stato dell’economia europea con dati Eurostat, stato della guerra in Ucraina, decisione delle banche centrali in materia di tassi e liquidità.
  7. Indici di Forza Relativa e Indici di Correlazione tra gli strumenti finanziari elencati sopra.

Come acquistare il report, pagarlo ed avere fattura

Per acquistare il report basta andare sulla piattaforma di e-commerce Gumroad.com cliccando su questo link: https://investirobot.gumroad.com/l/intermarket052023 o sul bottone qui sotto.

Il pagamento online con carta di credito o PayPal è sicuro e veloce. Potrete immediatamente accedere al report scaricabile in formato pdf e allo streaming della video-analisi. Chi ha bisogno di fattura può stamparla dopo l’acquisto, quando il sistema nella schermata di “Checkout” vi chiede “Hai bisogno di fattura? Crea”.

PER INVECE CHI AVESSE BISOGNO DI FATTURA ITALIANA (O E’ IN REGIME FORFETTARIO) e vuole pagare con bonifico bancario può mandarmi una EMAIL INFO@INVESTIRENEIMEGATREND.IT

L’analisi intermarket cos’è e perché è vincente

L’approfondimento Intermarket mensile viene sviluppato attraverso il mio modello di analisi Intermarket “Ruota dei Mercati” (spiegato nel libro omonimo in dettaglio e in questo video su Youtube in sintesi) che unisce aspetti economici, macro-economici, tecnici ci permette di dare una risposta.

Fonte: Forni, Malandra, “La Ruota dei dei Mercati finanziari”, Hoepli, 2018


DISCLAIMER: Tutti i contenuti di questo sito non intendono in alcun modo costituire sollecitazione al pubblico risparmio oppure consulenza all’investimento in titoli azionari, contratti future, opzioni, fondi comuni o in qualsiasi altro strumento finanziario. L’attività del sito non costituisce consulenza personalizzata così come indicato dal D.Lgs. 58/98, così come modificato dal successivo D.Lgs. 167/2007. Chi scrive non conosce le caratteristiche personali di nessuno dei lettori, in specie flussi reddituali, capacità a sostenere perdite, consistenza patrimoniale. Tutti i contenuti del sito hanno solo scopi didattici, educativi e informativi. Gli argomenti riguardano l’analisi fondamentale e tecnica, i commenti sui mercati, la casistica operativa, piani di trading, ecc., ma non forniscono segnali di acquisto o vendita sui vari strumenti finanziari, né indicazioni per la gestione diretta o indiretta del capitale di terzi. Pertanto, chi legge i contenuti del sito riconosce la propria esclusiva responsabilità delle eventuali e successive azioni. Le informazioni finanziarie presenti nascono da conoscenze ed esperienze personali degli autori, che conducono inevitabilmente a valutazioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Tutti i contenuti sono quindi passibili di errori di interpretazione e valutazione, come avviene per qualsiasi opinione personale. È possibile che chi scrive sia direttamente interessato in qualità di risparmiatore privato all’andamento dei valori mobiliari trattati in questo sito e svolga attività di trading o investimento in proprio sugli stessi strumenti citati, e quindi si trovi in conflitto di interesse con i lettori. Si ricorda che i rischi di perdite legati all’attività di trading possono essere molto elevati e arrivare ad azzerare il capitale impiegato. L’investitore deve considerare attentamente i rischi inerenti all’attività di trading e investimento alla luce della propria situazione finanziaria. Infine, si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della L. 62/2001 poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Riteniamo che le immagini utilizzate a corredo dei post siano di pubblico dominio. Qualora invece dovessero essere coperte da diritti siete pregati di avvertirci (info@investireinmegatrend.it) e provvederemo a rimuoverle immediatamente.


Andrea Forni

Di Andrea Forni

Founder di Investirobot.com e co-founder di questo sito. Esperto di scenari d'investimento tecnologici, ambientali e demografici. Iscritto OCF | IFTA CFTe | Trader professionista

error: ATTENZIONE: IL CONTENUTO DI QUESTO SITO E' PROTETTO E NON COPIABILE!!