La scarsità d’acqua è un grave problema: si pensi che il 70% del nostro pianeta è ricoperto d’acqua, ma solamente l’1% è adatto a un uso produttivo – coltivazione, consumo e produzione – e permette la nostra esistenza come specie, oltre che la nostra capacità di produrre cibo, beni, servizi e di alimentare i nostri macchinari e la tecnologia moderna.

Gli investimenti necessari per “produrre” acqua rappresentano anche opportunità di investimento, ed è proprio su questo settore che si è concentrato il team azionario sostenibile di Algebris Investments. Di seguito il loro contributo.

Secondo i nuovi dati dell’Atlante del rischio idrico del tool Aqueduct di World Resource Institute, 25 Paesi – un quarto della popolazione mondiale – sono attualmente esposti a uno stress idrico estremamente elevato ogni anno. Secondo i dati di Aqueduct, entro il 2050 70mila miliardi di dollari del PIL mondiale (31%) saranno esposti a forti stress idrici, rispetto ai 15mila miliardi di dollari (24%) del 2010. 4 Paesi – India, Messico, Egitto e Turchia – rappresentano da soli oltre la metà del PIL esposto nel 2050.

Il World Resource Institute stima che la domanda di acqua aumenterà di oltre il 50% entro il 2050 a causa di tre fattori: accelerazione della crescita demografica e dell’urbanizzazione, industrializzazione e cambiamenti climatici e inquinamento delle acque, che nel frattempo stanno riducendo la disponibilità di approvvigionamento. La Banca Mondiale stima che la disponibilità di acqua pulita si sia dimezzata dal 1970 e secondo i dati McKinsey nel 2030 la domanda di acqua sarà superiore del 40% rispetto all’offerta.

Mentre i governi (tramite l’Infrastructure Investment and Jobs Act – IIJA degli Stati Uniti, la direttiva europea UWWTD sul trattamento delle acque reflue urbane), le comunità e le imprese si stanno impegnando per costruire un futuro sicuro per tutti, riteniamo che questo squilibrio tra domanda e offerta rappresenti una rilevante opportunità di investimento anche per gli investitori attenti alla sostenibilità.

Opportunità d’investimento – Dove vediamo le migliori

L’aumento dell’offerta per soddisfare il divario della domanda può avvenire lungo tutta la supply chain dell’acqua, dalle infrastrutture e dalla gestione alle tecnologie di trattamento dell’acqua. La capacità delle aziende di scalare e di attenuare con successo la scarsità d’acqua è il punto in cui si trovano le opportunità di investimento.

  1. L’infrastruttura idrica è vecchia e pericolosa

Le attuali infrastrutture idriche sono molto vecchie. L’età media della rete idrica negli Stati Uniti è di 49 anni, rispetto ai 25 anni medi nel 1970. A livello globale, l’età media è di 50-70 anni. Le tubature corrose e le perdite sono responsabili della perdita di 32 miliardi di metri cubi d’acqua all’anno. La scarsità d’acqua genererà presto una domanda di investimenti per la riparazione e la sostituzione.

Infrastruttura idrica media per tipologia (US, 2022)

Fonte: Algebris Investments, WRI, Aqueduct

Di conseguenza, per tenere il passo con la crescita della domanda fino al 2030, sarà necessario investire 6,7 mila miliardi di dollari in infrastrutture idriche (fonte: Winpenny). La spesa per le infrastrutture idriche municipali degli Stati Uniti dovrà raddoppiare, passando da 100 a 200 miliardi di dollari all’anno per i prossimi 20 anni. L’Infrastructure Investment e Jobs Act statunitense, firmato nel novembre 2021, prevede 55 miliardi di dollari di finanziamenti per l’accesso all’acqua potabile e altri 50 miliardi di dollari per la protezione da siccità, inondazioni e incendi. Riteniamo che Xylem possa beneficiare della crescita del settore, in particolare di quello delle utility, con poco meno della metà dei suoi ricavi provenienti dagli Stati Uniti. Inoltre, con l’aumento della frequenza di eventi meteorologici estremi, Advantage Drainage Systems può sfruttare le sue tubature e le sue soluzioni di gestione delle acque per prevenire le inondazioni residenziali e mantenere i quartieri sicuri.

  • La gestione dell’acqua segue la corrente

I sistemi di management dell’acqua sono complementari alle infrastrutture idriche perché l’ottimizzazione dei flussi idrici può snellire le inefficienze e migliorare l’utilizzo dell’acqua. Il NASDAQ stima che il mercato della gestione dell’acqua crescerà con un CAGR del 5,4%, fino a 956,5 miliardi di dollari entro il 2032. Telerilevamento, monitoraggio della manutenzione per il ciclo di vita delle risorse idriche e contatori smart saranno probabilmente influenzati positivamente dalla crescita del mercato. Aziende come Badger Meter Inc. e Itron Inc., all’avanguardia nello sviluppo dell’IoT (Internet of Things) e dei contatori, integrano i loro prodotti in città e aziende. Anche l’irrigazione smart è fondamentale per migliorare la grande quantità di acqua usata dal settore.

  • Trattamento e tecnologie dell’acqua: più pulito è, meglio è

L’accelerazione nel riciclo dell’acqua è la chiave di volta per aumentare l’offerta, soprattutto se si considerano i 300-400 milioni di tonnellate metriche all’anno di acque reflue inquinate prodotte. Il mercato del trattamento delle acque è valutato a 22,1 miliardi di dollari nel 2022 e Bank of America prevede una crescita del 14,8% nei prossimi 10 anni. I suoi corollari, tra cui i prodotti chimici per il trattamento e i test sull’acqua, probabilmente cresceranno di conseguenza. I PFAS, una serie di sostanze chimiche recentemente ritenute tossiche dall’EPA statunitense, rappresentano faranno da catalizzatore per gli investimenti del prossimo futuro. Veralto è ben posizionata per capitalizzare queste tendenze. L’azienda opera sia nel settore dell’analisi dell’acqua che in quello dei prodotti chimici per il trattamento, che rappresentano rispettivamente il 60% e il 40% delle sue attività.

Dimensioni del mercato globale dei sistemi di trattamento delle acque ($Bn)

Fonte: Algebris Investments, dati a fine 2022.

Le tecnologie di purificazione dell’acqua, come la desalinizzazione, sono altrettanto fondamentali per colmare il divario di offerta, sebbene sia necessario migliorare l’intensità energetica e la generazione di sottoprodotti prima che la tecnologia possa essere scalata.

Alla luce dei numerosi fattori importanti sopra menzionati, riteniamo che l’acqua sia uno dei temi chiave del nostro universo azionario globale. A tal fine abbiamo identificato un gruppo di operatori industriali di qualità, per lo più nel settore regolamentato, con prospettive di crescita costanti e che riteniamo abbiano il potenziale per diventare leader nel settore idrico. Le brillanti opportunità di crescita sono spiegate dalle aspettative di consenso di un CAGR degli EPS a due cifre, mentre la qualità di queste aziende è dimostrata da una bassa leva finanziaria, da una forte generazione di FCF, da un elevato ROCE, da un interessante rendimento da dividendo e da un solido quadro ESG.

error: ATTENZIONE: IL CONTENUTO DI QUESTO SITO E' PROTETTO E NON COPIABILE!!