Morgane Delledonne, Head of Investment Strategy Europa di Global X, suggerisce 4 temi/settori da tenere d’occhio in questo periodo: industrie del litio e del rame, infrastrutture USA e, ovviamente, l’intelligenza artificiale e la robotica, il tema del momento grazie a ChatGPT (di cui abbiamo scritto approfonditamente in un lungo articolo su questo sito mettendo in discussione i risultati delle sue elaborazioni).

Morgane Delledonne – Fonte: Global X

Di seguito l’analisi completa, che descrive anche un contesto macro potenzialmente più favorevole per gli asset di rischio.

differenziali dei tassi d’interesse in tutto il mondo si sono ridotti, contribuendo all’indebolimento del dollaro USA. Insieme alle minori preoccupazioni sull’energia in Europa, ciò sta potenzialmente creando il contesto per un maggiore interesse verso gli asset di rischio a livello globale.

Sia le azioni che il reddito fisso possono inoltre trarre vantaggio dal rallentamento della traiettoria della Fed; anche se la situazione economica si sta deteriorando, è bene ricordare che di solito i mercati toccano il fondo prima dell’economia.

Tuttavia, con i tassi della curva dei Treasury sempre più positivi in termini reali e il rischio di una recessione, riteniamo che sia sempre più importante incorporare un approccio equilibrato che includa obbligazioni con duration maggiore, come l’esposizione ai Treasury a lunga scadenza.

Le materie prime ci sembrano più interessanti rispetto ad altri asset, ma con prospettive leggermente attenuate e sempre più legate al ritmo di riapertura della Cina: un rallentamento dell’economia globale, infatti, offuscherebbe le prospettive per le commodity più legate alla crescita internazionale, anche se queste potrebbero beneficiare dell’indebolimento del dollaro.

In questo contesto, alcuni temi e settori ci appaiono particolarmente interessanti per gli investitori:

  • Robotica e IA – Le ultime novità nel campo dell’intelligenza artificiale (IA) hanno fatto il giro del mondo, dimostrando un potenziale notevole. Questi progressi, uniti alla riapertura della Cina, il più grande mercato per la robotica, e alla crescita della spesa in conto capitale, sono destinati a sostenere i temi della robotica e dell’AI.
  • Litio e tecnologia delle batterie – I prezzi del litio hanno superato i 70.000 dollari alla fine del 2022, segnando una crescita del 156% rispetto al 2021 e sfiorando i massimi storici. Questo trend nei prezzi del litio è profondamente radicato nella transizione dei trasporti verso l’elettrificazione. I prezzi elevati del litio aumentano, ovviamente, ricavi e utili delle aziende minerarie.
  • Infrastrutture statunitensi – Lo sviluppo delle infrastrutture negli Stati Uniti continua a essere un tema attraente. A lungo termine, l’Infrastructure Bill del 2021 rappresenta solo 1,2 dei 2,6 trilioni di dollari stimati per la spesa infrastrutturale nei prossimi 10 anni, e gli investimenti del settore privato potrebbero essere in grado di contribuire a finanziare il fabbisogno mancante.
  • Rame – Commodity come il rame sono una delle nostre scelte preferite in questo contesto. Con la riapertura della Cina, gli asset legati all’economia cinese, come appunto il rame, potrebbero trarre vantaggio; allo stesso tempo l’indebolimento del dollaro alla luce della traiettoria della Fed potrebbe iniziare a stimolare la domanda dei mercati emergenti. La ripresa dei mercati e la contrazione degli spread creditizi potrebbero in generale dare un impulso positivo, che sarebbe favorevole anche per il rame.

DISCLAIMER: Tutti i contenuti di questo sito non intendono in alcun modo costituire sollecitazione al pubblico risparmio oppure consulenza all’investimento in titoli azionari, contratti future, opzioni, fondi comuni o in qualsiasi altro strumento finanziario. L’attività del sito non costituisce consulenza personalizzata così come indicato dal D.Lgs. 58/98, così come modificato dal successivo D.Lgs. 167/2007. Chi scrive non conosce le caratteristiche personali di nessuno dei lettori, in specie flussi reddituali, capacità a sostenere perdite, consistenza patrimoniale. Tutti i contenuti del sito hanno solo scopi didattici, educativi e informativi. Gli argomenti riguardano l’analisi fondamentale e tecnica, i commenti sui mercati, la casistica operativa, piani di trading, ecc., ma non forniscono segnali di acquisto o vendita sui vari strumenti finanziari, né indicazioni per la gestione diretta o indiretta del capitale di terzi. Pertanto, chi legge i contenuti del sito riconosce la propria esclusiva responsabilità delle eventuali e successive azioni. Le informazioni finanziarie presenti nascono da conoscenze ed esperienze personali degli autori, che conducono inevitabilmente a valutazioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Tutti i contenuti sono quindi passibili di errori di interpretazione e valutazione, come avviene per qualsiasi opinione personale. È possibile che chi scrive sia direttamente interessato in qualità di risparmiatore privato all’andamento dei valori mobiliari trattati in questo sito e svolga attività di trading o investimento in proprio sugli stessi strumenti citati, e quindi si trovi in conflitto di interesse con i lettori. Si ricorda che i rischi di perdite legati all’attività di trading possono essere molto elevati e arrivare ad azzerare il capitale impiegato. L’investitore deve considerare attentamente i rischi inerenti all’attività di trading e investimento alla luce della propria situazione finanziaria. Infine, si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della L. 62/2001 poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Riteniamo che le immagini utilizzate a corredo dei post siano di pubblico dominio. Qualora invece dovessero essere coperte da diritti siete pregati di avvertirci (info@investireinmegatrend.it) e provvederemo a rimuoverle immediatamente.


error: ATTENZIONE: IL CONTENUTO DI QUESTO SITO E' PROTETTO E NON COPIABILE!!