Rivoluzione tecnologica e cambiamenti demografici sono i motori che spingono il megatrend della robotica e dell’automazione, almeno secondo Candriam.

Ne è convinto il Deputy Head of Thematic Global Equity Johan Van Der Biest, Lead Manager del Robotics and Innovative Technologies Fund di Candriam, che spiega come il settore rimanga un’area di investimento interessante.

Demografia e tecnologia

“Grazie agli enormi progressi in termini di potenza di calcolo e di immagazzinamento dati, i robot si sono evoluti in modo tale che il numero di potenzialità di utilizzo è esploso. I robot possono essere dotati di intelligenza artificiale, di tecnologie di mappatura, di sensori avanzati, di facili strumenti di programmazione. 

Prima di quanto possiamo immaginare vedremo apparire robo-infermieri, robo-insegnanti, robo-auto, robo-maggiordomi, robo-ispettori. A causa poi dell’invecchiamento della popolazione e del calo della popolazione attiva, la robotizzazione e l’automazione saranno necessarie per aiutare a prendersi cura degli anziani e per produrre tutto ciò di cui abbiamo bisogno”.

Dove vanno robotica e automazione

Il settore continuerà quindi a crescere? “Per il prossimo futuro non possiamo escludere la presenza di alcuni ostacoli sulla strada, in quanto alcuni segmenti dell’universo della robotica e delle tecnologie innovative iniziano a essere scambiati a livelli costosi, soprattutto dopo la forte performance registrata negli ultimi anni. Ora più che mai, uno stock picking disciplinato sarà fondamentale quando si investirà in questo universo specifico”.

Quali sono le applicazioni più interessanti? “Attualmente ci stiamo concentrando sul 5G (vediamo un’accelerazione in Asia e negli Stati Uniti), cybersecurity (dato lo spostamento verso il cloud e il trend del lavoro da remoto, il panorama della sicurezza tradizionale sta cambiando radicalmente, con molti nuovi operatori in rapida crescita) e sull’intelligenza artificiale (soprattutto attraverso giochi hardware dedicati)” continua Van Der Biest.

Tra le applicazioni attuali, l’industria manifatturiera tradizionale ha ancora molto spazio per aumentare il numero di robot e cobot (=robot sviluppati per lavorare in stretta e sicura collaborazione con gli umani). Sono molte le industrie che dovranno mettersi alla pari: logistica, food & beverage, pharma, ecc.

Tra le applicazioni future possiamo considerare: sofisticati robot da compagnia, robot che consegneranno pacchi, che trasporteranno passeggeri, che faranno ispezioni su luoghi pericolosi o difficili da raggiungere”. Questo è il megatrend della robotica e dell’automazione secondo Candriam.

Massimiliano Malandra

Di Massimiliano Malandra

Co-founder di questo sito. Analista fondamentale e quantitativo, socio Aiaf e giornalista professionista dal 2002. Esperto di approccio risk parity. Autore di vari libri.