Ci sono quattro aziende europee ad alta crescita, che operano in alcune branche specializzate del comparto healthcare, che sono gioielli nascosti sul mercato azionario del Vecchio Continente.

I settori della Telemedicina, Digital Health e Genomica hanno registrato ottime performance durante la pandemia, data la natura difensiva del settore e l’aumento della spesa sanitaria dovuto al Covid-19. Il mercato del digital health – che a livello mondiale si stima arriverà a valere 657 miliardi di dollari entro il 2026 – in Europa nel 2019 è stato valutato a 38,1 miliardi di dollari, ma crescerà in media del 27,1% nei prossimi cinque anni. Tutte tematiche che fanno riferimento al più ampio megatrend tecnologico.

L’equity research di Global X, emittente statunitense specializzata in ETF Tematici, ha individuato, nel settore della sanità digitale e della genomica, quattro aziende europee dell’Healthcare ad alta crescita su cui puntare. Eccole in dettaglio.

SHOP APOTHEKE Europe: leader della vendita online di farmaci. Il mercato farmaceutico dell’Europa continentale è arrivato a valere circa 170 miliardi di euro, ma solo il 2% delle vendite di farmaci avviene online (la Germania è intorno al 17%). Ci si aspetta che entro il 2025 il mercato farmaceutico online in Europa cresca con un CAGR di oltre il 14%.

La società è una delle farmacie online più strutturate oltre a presentare la crescita più alta nell’Europa Continentale. Distribuisce un vasto range di farmaci con prescrizione, prodotti di bellezza e per la cura personale, prodotti alimentari per la salute, prodotti a basso contenuto di carboidrati e per l’alimentazione sportiva ad una platea che, nell’ultimo anno, contava 6,3 milioni di clienti attivi. Il suo modello di business IT-driven segue quello che è un megatrend in continua crescita poiché i sistemi sanitari sfruttano servizi digitali per migliorare l’efficienza e generare vantaggi per i pazienti.

Nel 2020 le vendite di SHOP APOTHEKE Europe sono cresciute del 38,1% rispetto all’anno precedente raggiungendo 1,6 milioni di nuovi clienti. La crescita totale è stata organica, senza che vi siano state operazioni M&A.

COMPUGROUP MEDIC: soluzioni informatiche per operatori sanitari. Il mercato europeo dell’healthcare information technology (HCIT) e il suo indotto stanno crescendo notevolmente, stimolato dal crescente volume di dati nell’assistenza sanitaria, dalla necessità di processi rapidi ed efficienti e dal crescente bisogno di dati accessibili. La pandemia di Covid-19 nel 2020 e l’enorme pressione a cui il sistema di assistenza sanitario europeo è stato sottoposto hanno accelerato la richiesta di soluzioni HCIT.

Questo trend negli ultimi anni è stato alimentato anche da investimenti pubblici. Ad esempio il governo tedesco ha stanziato 4,3 miliardi di euro da investire in mezzi di emergenza, infrastrutture digitali, sviluppo e potenziamento delle strutture di assistenza regionali e sicurezza informatica:

La società tedesca sviluppa soluzioni informatiche per l’industria sanitaria, compreso il personale medico, le farmacie, le assicurazioni sanitarie, i laboratori, gli ospedali e le strutture per la riabilitazione e cura. I suoi ambiti di intervento si dividono in Servizi di Health Provider e Servizi di Health Connectivity. Il segmento dei servizi di Health Provider si concentra sullo sviluppo e la vendita di soluzioni informatiche per medici e dentisti così come per farmacie, laboratori e ospedali.

Il segmento di Health Connectivity offre servizi di networking tra i partecipanti nel settore healthcare. Il Gruppo CGM sta convertendo con successo il suo portfolio di prodotti in un modello Software-as-a-Service (SaaS), diventando un player di riferimento nello sviluppo di soluzioni dell’eHealth mondiale.

Nel 2020 CGM ha aumentato i ricavi del 12,3% passando da 745,8 a 837,3 milioni di euro. CGM si aspetta una crescita dei ricavi dal 19% nel 2020 al 24% nel 2021, comprese due acquisizioni completate nell’anno finanziario 2020. La crescita organica dovrebbe variare tra il 4 e l’8%.

UniQure NV: leader nelle terapie genetiche. La terapia genetica offre ai pazienti la prospettiva di una cura efficace e a lungo termine direzionando l’espressione di una proteina terapeutica o ripristinando una proteina mancante con una singola somministrazione. L’azienda olandese produce terapie basate su virus-adeno associati (AAV) attraverso una piattaforma innovativa e supportata da grandi capacità di produzione. Al momento stanno conducendo un trial di fase 3 sull’emofilia B e hanno iniziato la fase 1/2 di un trial sulla malattia di Huntington. I ricavi di uniQure NV crescono su base annua del 415,2% passando da 7,28 milioni di dollari a 37,5 milioni.

Cellectis: biofarmaceutica innovativa francese. È attiva nel campo dell’editing genetico: sviluppa cellule CAR-T modificate geneticamente per spingere il sistema immunitario a colpire e sradicare le cellule cancerogene. Cellectis SA vende le sue tecnologie specialmente nel campo della ricerca, nei programmi di sviluppo di farmaci, nei settori dell’agronomia, bioproduzione e bioterapia. I ricavi di Cellectis SA crescono annualmente del 258,7% passando da 23 milioni a 82,5 milioni.

Massimiliano Malandra

Di Massimiliano Malandra

Co-founder di questo sito. Analista fondamentale e quantitativo, socio Aiaf e giornalista professionista dal 2002. Esperto di approccio risk parity. Autore di vari libri.