I recenti crolli del mercato azionario cinese hanno dimostrato come quasi nessuna azienda quotata del Paese sia immune agli strali di Pechino, ma il Paese non può essere ignorato e Vontobel quota così lo Strategic Certificate basato sul nuovo piano quinquennale cinese.

Il piano quinquennale cinese

Le sanzioni di Pechino hanno impattato su vari settori, dal tech al finanziario, dall’educazione alle comunicazioni. Ma al tempo stesso la Cina è “too big to ignore” troppo grande per poterla evitare nei propri investimenti. Del resto, con il 14esimo piano quinquennale cinese, le prospettive di crescita a lungo termine  del  mercato  potrebbero  rimanere  interessanti: se  le  misure  proposte  dal  governo  dovessero  avere  successo,  diverse società  cinesi  potrebbero  beneficiare  di  sussidi,  con  un  impatto positivo sui prezzi delle azioni. Tematiche che rientrano tra i megatrend demografici e tecnologici.

Lo Strategic Certificate di Vontobel

Una selezione attiva del mercato appare quindi potenzialmente in grado di limitare i drawdown che hanno caratterizzato l’andamento di parecchie azioni nel corso degli ultimi mesi.

Vontobel propone così una propria soluzione: lo Strategic Certificate sul China New Vision Index. Si tratta di un prodotto Open End (prezzo di emissione di 100 euro) con Isin DE000VQ93FE3.

Si tratta di un Certificato a gestione attiva che replica un indice (il China New Vision Index, appunto, sviluppato da Vontobel AM) composto da un paniere di titoli che potrebbero beneficiare del piano quinquennale cinese. La selezione avviene in un universo di circa 800 medie e grandi imprese in termini di capitalizzazione di mercato (tra cui le A-Shares,  quotate  esclusivamente  sulle  borse  di  Shanghai  e  Shenzhen) e i titoli sono ribilanciati in modo discrezionale, reinvestendo  i  dividendi. Sono esclusi  alcuni settori  (che  possono introdurre un rischio elevato o che non presentano le caratteristiche necessarie) e le aziende con  punteggi  ESG  molto  bassi. 

Il mercato cinese di riferimento

Il  focus è  principalmente  su  settori  con  ricerca  e  tecnologie  all’avanguardia,  che  potrebbero  far  avanzare  ulteriormente  la  Cina  in  futuro,  come  l’intelligenza artificiale, i  big  data o  i  semiconduttori. Ecco perchè Vontobel quota Strategic Certificate sul nuovo piano quinquennale cinese.

Yun   Bai,   Head   of   Factor   Investing   Research   di Vontobel   AM, ha commentato:  “Nonostante  l’alta  volatilità  e  gli  interventi  del Governo,  che  segue  un  piano  a  lungo  termine, il mercato cinese potrebbe offrire agli investitori opportunità interessanti. Adottare  una  prospettiva  di  lungo  termine serve sia a evitare  i  rischi  di regolamentazione sia a far fronte alle fluttuazioni del mercato. Vontobel ha deciso di lanciare uno Strategic Certificate sul China New Vision Index, per permettere agli investitori interessati a questo mercato di beneficiare delle prospettive di crescita a lungo termine legate a un mercato complesso, senza dovere investire nei singoli titoli e con il vantaggio di un prodotto che combina la gestione attiva con una struttura fiscale interessante”.

Massimiliano Malandra

Di Massimiliano Malandra

Co-founder di questo sito. Analista fondamentale e quantitativo, socio Aiaf e giornalista professionista dal 2002. Esperto di approccio risk parity. Autore di vari libri.