First Trust ha quotato il primo Etf europeo Etf sull’economia delle energie pulite. Si tratta del First Trust NASDAQ Clean Edge Green Energy ETF (ticker: QCLN) listato per ora a Francoforte e Amsterdam. Questo ETF sull’energia pulita offre ai clienti un approccio diversificato che “lavora” su entrambi i lati dell’equazione domanda / offerta. Include infatti l’esposizione alla generazione di elettricità rinnovabile, ai materiali avanzati, all’intelligence energetica, allo stoccaggio e alla conversione dell’energia e alle case di veicoli elettrici. Una tematica che rientra tra i megatrend climatici e ambientali.

L’Etf di First Trust

L’Etf investe sulle società globali di energia pulita quotate negli Stati Uniti coinvolte in aree come le smart grid, le batterie ibride, l’elettricità solare, eolica, geotermica o materiali avanzati (che consentono energia pulita o riducono la necessità di prodotti petroliferi).

First Trust ha lanciato un primo ETF su questo indice negli Stati Uniti nel 2007, che da allora ha raccolto 3,40 miliardi di dollari; questo nuovo ETF, basato sullo stesso indice, è stato quotato alla Borsa di Londra il 2 febbraio 2021 e ora in nuove piazze europee.

I titoli dell’Etf

Tra i componenti del paniere vi sono aziende come Tesla, Plug Power o SolarEdge Technologies. La selezione delle società nell’indice è effettuata da Clean Edge, advisor globale di indici di energia pulita.

L’ETF conta su un numero elevato di componenti (44) selezionati in base all’esposizione dei ricavi all’energia pulita (minimo del 50%) e tutti “cappati” per rappresentare al meglio tutti i sottosettori. L’indice sovraperforma in modo significativo indici simili, con una performance da inizio anno del 24% a inizio febbraio 2021.

L’energia pulita è importante

Il consumo mondiale di energia dovrebbe salire di quasi il 50% entro il 2050 (secondo l’EIA), poiché la popolazione globale sta crescendo da 7,7 miliardi nel 2019 a 11,2 miliardi entro la fine del secolo.

Le fonti di consumo energetico sono però cambiate radicalmente nel tempo; nel 2019le rinnovabili hanno rappresentato l’11% del mercato energetico. Gli investimenti in energia verde sono stati di 54 miliardi di dollari per l’Europa nel 2019, 55 miliardi di dollari per gli Stati Uniti e 83 miliardi per la Cina. Il 2020 è stato un anno record per l’energia pulita, poiché il Covid-19 ha innescato la necessità per molti di passare a fonti di energia più sostenibili. Il solare e l’eolico in particolare stanno diventando la prima scelta tra i clienti sia retail che aziendali.

Il commento di First Trust

Rupert Haddon, Managing Director, Head of Sales & Distribution di First Trust, ha commentato: “Siamo lieti di offrire ai nostri investitori un’esposizione conveniente a un paniere unico e diversificato di azioni che sono il pivot del mondo verso un’energia più pulita. Cerchiamo di fornire agli investitori un modo intelligente per investire nella transizione energetica. Questo Etf dimostra il nostro impegno nei confronti dei nostri clienti in Europa, aggiungendosi al nostro già solido portafoglio di ETF tematici “.

Il primo Etf europeo Etf sull’economia delle energie pulite di First Trust va proprio in questa direzione.

Massimiliano Malandra

Di Massimiliano Malandra

Co-founder di questo sito. Analista fondamentale e quantitativo, socio Aiaf e giornalista professionista dal 2002. Esperto di approccio risk parity. Autore di vari libri.