Una breve storia dell’umanità. La descrive Yuval Noah Harari in “Sapiens. Da animali a dèi”: in 540 pagine lo scrittore israeliano spiega l’evoluzione dell’uomo e perché oggi ci siamo noi a dominare la Terra. Centomila anni fa, infatti, esistevano almeno sei specie umane sulla Terra e, pur prese tutte insieme, avevano un impatto praticamente nullo sul nostro pianeta.

Oggi l’homo sapiens ha cambiato il pianeta (nel bene e nel male), l’ha piegato alle sue necessità e ora sconta parte di tutto questo. Il cambiamento climatico è un esempio estremo di quanto abbia inciso l’attività umana sulla Terra.

Ci sono state tre rivoluzioni fondamentali nella storia dei Sapiens: quella cognitiva (circa 70mila anni fa), quella agricola (12mila anni fa) e quella scientifica (500 anni fa). È quest’ultima che ha dato veramente il via a quella crescita esponenziale in tuti i campi, dalla demografia alle scienze e alle scoperte.

Ma perché i Sapiens? Harari, fino a quel momento uno sconosciuto medievalista, nel 2015 si è imposto in tutto il mondo con questo libro di divulgazione con cui ci prende per mano e ci guida nel fantastico mondo dell’evoluzione umana, dall’Australopiteco al Neanderthal, dall’addomesticamento del fuoco (che permise di cucinare cibi non digeribili come riso e frumento) alle migrazioni delle varie tribù e specie umane.

Un viaggio affascinante in cui alla fine troviamo “quello che siamo” e “come lo siamo diventati”: nella lotta per la sopravvivenza e l’evoluzione ha prevalso la specie in grado di ideare un linguaggio e utilizzarlo per cooperare, informare, raccontare, inventare, costruire immagini.

Ma lo scopo di Harari non è certo quello di elevare peana ai Sapiens. Anzi. L’autore analizza oggettivamente ogni situazione, evidenziandone lati positivi e negativi, facendo riflettere su fatti che sono già conosciuti e che diamo in molti casi per scontato, ma che scontati non sono. Il lettore si trova quindi costretto a porsi domande sulla propria specie e a riflettere su quella che è la propria condizione.

Il libro, come detto è di 540 pagine, ma esiste anche una versione “ridotta” per chi ha poco tempo. Eccola qui, di sole 57 pagine in formato kindle: “Riassunto di Sapiens: Da animali a dèi”. Buona lettura, che sia lunga o breve!

Massimiliano Malandra

Di Massimiliano Malandra

Co-founder di questo sito. Analista fondamentale e quantitativo, socio Aiaf e giornalista professionista dal 2002. Esperto di approccio risk parity. Autore di vari libri.