Tempo di lettura stimato: 6 minuti

Lo Spazio sta rapidamente diventando un tema di business tra gli imprenditori e un tema d’investimento di moda tra i piccoli risparmiatori nella quasi totale mancanza di strumenti di risparmio gestito.

Ma, all’interesse dei risparmiatori fanno eco le mire espansionistiche delle principali superpotenze che vedono nello Spazio sia una nuova frontiera dell’economia sia l’opportunità di espandere i propri confini territoriali al di fuori dei limiti imposti dalla Terra.

Ergo, come ogni asset geostrategico, anche lo Spazio dovrà essere difeso militarmente. La U.S. Force ci crede e si sta preparando anche per una potenziale “guerra spaziale”.

Cosa è la New Space Economy

La New Space Economy è il nuovo settore economico di tendenza per il decennio 2021-2030. Prova ne sono gli sforzi economici e tecnologici dei grandi signori di Internet per la corsa a posizionare satelliti in orbita, spedire umani e merci sulla stazione spaziale internazionale per poi puntare alla Luna e a Marte.

Da Jeff Bezos con la sua Blue Origin a Elon Musk con le sue Space X e Starlink (attenzione alla potenziale IPO da 33 miliardi di dollari), da Richard Branson con Virgin Galactic (quotata al Nasdaq)e Virgin Orbit (che potrebbe fondersi con la prima) a una miriade di startup il settore spaziale è in grande fermento.

L’ultimo successo in ordine di tempo è il lanciatore LaucherOne di Virgin Orbit che pochi giorni fa ha messo in orbita dei nano satelliti partendo dall’ala di un Boeing 747! Ecco il video.

Fonte: Virgin Orbit

Perché sta diventando di moda

Noi di New Space Economy ne parliamo oltre un anno e mezzo ai nostri clienti, che infatti sono già investiti in titoli “spaziali”, e abbiamo scritto un intero capitolo del nostro libro “Investire nei megatrend del futuro” sulle opportunità d’investimento nello Spazio con uno scenario che permette al lettore di iniziare a costruire un portafoglio titoli ad alto potenziale di rendimento (ma anche ad alto tasso adrenalinico).

Ma come sapete, una “mania” tra gli investitori si scatena solo quando i media (tv, giornali e social) iniziano a parlare di qualcosa di molto stimolante per i lettori. L’abbiamo spiegato nel libro “La Ruota dei Mercati finanziari“.

Secondo la nota teoria Stages in a Bubble del prof. Jean_Paul Rodrigue, l’incremento di interesse per un titolo, un indice o un settore viene alimentato principalmente dai mass media (e social media) in quello che in gergo si chiama “Media Response”.

Si veda qui sotto l’esempio storico della corsa alle dot-com degli anni Novanta.

Il Nasdaq e la bolla delle dot-com. Fonte: La Ruota dei Mercati Finanziari

New Space Economy. Una nuova bolla?

La Space Economy ha tutte le caratteristiche per diventare una bolla nel breve termine grazie ai media tradizionali e social perché astronavi, razzi e basi spaziali hanno sempre fato sognare il bambino dentro ogni investitore.

E finalmente se ne è accorto anche il Sole 24 Ore che domenica 17 gennaio 2021 ha messo questa foto in prima pagina. Spazio, la nuova frontiera di Wall Street!

Fonte: Sole 24 ore

Ma la New Space Economy a nostro avviso è un potente megatrend che andrà a rivoluzionare l’economia, il lavoro e la vita dell’umanità e quindi nel corso dei prossimi decenni, bolla o non bolla, è destinata a svilupparsi come è successo alla Internet Economy negli ultimi 20 anni.

In più la New Space Economy è un megatrend geopolitico. E la scoperta di acqua sulla Luna sta accelerando i programmi di insediamento dell’uomo sul satellite (e da qui su Marte) e la corsa delle superpotenze alla sua colonizzazione e sfruttamento commerciale come spieghiamo nell’articolo che parla della rivalità tra Cina e USA nello spazio.

Qui nascono i problemi e le tensioni che stanno portando a una militarizzazione dello Spazio.

Tensioni spaziali e U.S. Space Force

In attesa della Flotta Stellare di Start Trek, gli Stati Uniti si muovono rapidamente e creano il primo corpo militare spaziale: la U.S. Space Force.

Fonte: US Space Force

Creata da Donald Trump il 20 dicembre 2019, è guidata dal capo delle Operazioni Spaziali degli Stati Uniti, il generale Jay Raymond, che ha presentato il progetto spiegando che “siamo all’apice di un cambiamento tettonico nella guerra” e che questa opportunità insieme a un nuovo pensiero consente alla Space Force di essere “costruita appositamente per competere, scoraggiare, vincere e guidare a livello globale. Ed è esattamente quello che stiamo facendo”.

La Space Force è il primo ramo nuovo e indipendente dell’esercito dal 1947 ed è stata creata dagli Stati Uniti devono mantenere il loro vantaggio nello spazio. Il generale ha aggiunto: “I nostri avversari si stanno muovendo deliberatamente e rapidamente al fine di ridurre il nostro vantaggio… Non sono sicuro che possiamo ottenere la vittoria, o addirittura competere, in un conflitto moderno senza potere spaziale. E non sono disposto a perdere per imparare.

Questi due imperativi – l’importanza dello spazio non solo militarmente ma nella vita di tutti i giorni e la creazione di un nuovo modello per la creazione e il sostegno della Space Force – sono centrali per le sue decisioni e azioni sin dalla nascita di Space Force, ha detto Raymond.

Leggendo il documento rilasciato dal DoD a giugno 2020 sulla “Defense Space Strategy” ci possiamo fare un’idea di come saranno le guerre del futuro.

Peraltro, dalla sua lettura emerge che Cina e Russia hanno armato lo spazio e lo hanno trasformato in un dominio di guerra. Quest’ultima affermazione non siamo però riusciti a verificarla.

Conclusioni

La combinazione di interesse dei media per la nuova economia dello spazio, l’accelerazione dei programmi governativi e delle agenzie come la NASA per arrivare sulla Luna e su Marte, il fermento del crescente ecosistema di aziende private e startup che stanno sviluppando prodotti, servizi e tecnologie spaziali, e la corsa agli armamenti delle superpotenze dimostra che la New Space Economy è un megatrend da cavalcare.

Gli investitori farebbero bene a guardare a questo nuovo settore per identificare un portafoglio titoli di lungo periodo. Come detto gli strumenti di risparmio gestito sono ancora pochi ma stanno per arrivare. Da ultimo l’annuncio del nuovo ETF di ARK IM ha fatto rapidamente il giro del mondo come fosse un evento imperdibile, tanta è la “hype” per i temi spaziali.

Sul nostro sito trovate molti articoli che vi invito a leggere facendo una semplice ricerca per parola chiave.

E che la forza sia con voi!

Andrea Forni

Di Andrea Forni

Founder di Investirobot.com e co-founder di questo sito. Esperto di scenari d'investimento tecnologici, ambientali e demografici. Iscritto OCF | IFTA CFTe | Trader professionista