La tematica dell’alimentazione sostenibile è ormai da qualche anno sotto i riflettori di pubblico, stampa e analisti per le profonde implicazioni che hanno i consumi alimentari di una popolazione mondiale in continua crescita, le risorse “terra” e “acqua” limitate o comunque non ricreabili.

L’educazione a distanza è diventata di attualità strettissima solo pochi mesi fa con la pandemia da Covid19 sfociata nel lockdown di quasi tutto il mondo occidentale e di buona parte di quello Emergente. La necessità di proseguire le lezioni e l’insegnamento si sono scontrati con le difficoltà delle lezioni in presenza e i tentativi di operare online

Sul lato degli investimenti, i due temi potevano essere cavalcati attraverso l’acquisto di singole azioni, ma ora sul mercato sono arrivati anche i fondi passivi di Rize Etf, prima società in Europa specializzata in ETF tematici, costituita in Gran Bretagna nel 2019.

Rize Sustainable Future of Food UCITS ETF (ticker: FOOD – Isin: IE00BLRPQH31) nasce guardando alla sfida rappresentata dal fornire cibo sano, salutare ed economico a una popolazione mondiale in aumento, allo stesso tempo riducendone l’impatto sull’ambiente. L’Etf è stato sviluppato insieme a Tematica Research, società di ricerca tematica leader negli Stati Uniti. E’ composto da 44 titoli, appartenenti sia ai mercati sviluppati che a quelli emergenti. Il prezzo dell’ETF è dello 0,45% all’anno.

Rize Education Tech and Digital Learning UCITS ETF (Ticker: LERN – Isin: IE00BLRPQJ54): primo ETF in Europa sull’educazione digitale, LERN permette agli investitori di esporsi a società che stanno ridefinendo l’accesso all’istruzione e la creazione e il consumo di prodotti educativi, al fine di ottenere risultati positivi per le persone e la collettività.