Domenica 11 luglio Virgin Galactic e il suo fondatore Richard Branson sono entrati nella storia dello Spazio compiendo il primo volo turistico fino quasi alla linea di Kármán e raggiungendo l’apogeo a 280.000 piedi di altezza (85 km).

Unity 22 al ritorno sulla Terra – Fonte: live streaming Virgin Galactic

Branson con una mossa a sorpresa ha battuto sul filo di lana il suo “rivale” Jeff Bezos che il 20 luglio tenterà di volare con il suo razzo costruito da Blue Origin. Fuori da questa sfida tra miliardari resta Elon Musk, auto-proclamatosi “imperatore di Marte”, che di sfide spaziali ne ha vinte già tante con la sue Space X e Starlink.

Il volo di Richard Branson

Il volo Unity 22 (dal numero di volte che la navetta ha volato nei test negli ultimi anni) ha trasportato 2 piloti e quattro passeggeri.

Per la prima volta nella storia di Virgin Galactic il volo è stato trasmesso nella sua interezza in live streaming. Ecco qui cosa si può fare a bordo della navetta in orbita… su Youtube. Cliccate su questo link o sull’immagine qui sotto.

Il breve video a bordo della navetta spaziale

Se volete guardare tutto il video del lancio, lo trovate a questo link su Youtube o cliccando l’immagine qui sotto.

IL video completo del lancio

Volare nello spazio può essere gratis!

Il prezzo di ogni biglietto è di 250.000 dollari ma due fortunati potranno volare gratis in uno dei prossimi voli di Virgin. Per tentare la fortuna basta partecipare alla lotteria qui sotto entro il primo settembre facendo (facoltativamente) una donazione alla fondazione di carità supportata da Branson. Cliccate su questo link o sull’immagine qui sotto.

La lotteria per vincere un volo gratis

Cos’è la New Space Economy

Noi siamo stati tra i primi in Italia a parlare e a scrivere di New Space Economy alla comunità di investitori. La nostra flebile voce, si è alzata già ad aprile 2020 con le prime presentazioni ai nostri clienti (private bankers e consulenti finanziari) che a loro volta l’hanno trasmessa ai loro risparmiatori (che adesso stanno godendo dei profitti).

Devo dire che è passato solo un anno, ma allora lo scetticismo di alcuni era palpabile! Oggi tutti parlano di investire nella Space Economy.

Poi ne abbiamo scritto con Massimiliano Malandra in un intero capitolo del nostro libro “Investire nei megatrend del futuro” e in tanti articoli di questo sito (si veda la categoria “Spazio“), man mano che la New Space Economy decollava.

Vi consiglio di guardare anche questa intervista che ho fatto alla trasmissione televisiva BFC – Finanza Operativa a giugno 2020. In 20 minuti capirete tutto di Space Economy, o almeno quello che un investitore dovrebbe sapere.

Clicca per vedere l’intervista sulla Space Economy

Questa intervista è una pillola del corso-conferenza a disposizione dei clienti professionali e istituzionali dove entro molto più in dettaglio sulla New Space Economy, sulle sue aree di investimento, sulle aziende e le startup oggi presenti e sui titoli quotati (se siete interessati contattatemi all’email del sito).

Il mio corso-conferenza dedicato agli investimenti nella Space Economy

Investire in Borsa

Oggi l’unico titolo quotato della New Space Economy è proprio Virgin Galactic, quotato al Nyse (SPCE). Il titolo è molto volatile, direi un ottovolante, i cui movimenti dipendono dalle news (e dalle mancate news) che scatenano paura e avidità dei piccoli traders. Il titolo è infatti tra quelli amati dai Redditers e dai social media.

Titolo SPCE con candele settimanali – Elaborazione dell’autore con Tradingview.com

Quindi o ci si fa trading di breve termine con un timing perfetto oppure in ottica di lungo periodo si tiene per qualche anno sfruttando il megatrend della Space Economy. Dipende dalle strategie di ognuno di noi (e voi). Ricordo infatti che questo è un megatrend del futuro, con un settore che è appena ai primi passi di un lungo cammino di decenni.

Come avrete visto nel video del lancio, gli astronauti Virgin vestono tute spaziali prodotte da Under Armour (UAA), aziende quotata al Nyse. Quindi, nella “hype” di lunedì 12 luglio anche questo titolo potrebbe godere di un rally, visto che anche l’impostazione grafica è interessante. Fatevi le vostre analisi, magari usando le metodologie che vi ho consigliato nel mio libro “La Ruota dei Mercati finanziari” e tirate le vostre conclusioni.

Titolo UAA con candele settimanali – Elaborazione dell’autore con Tradingview.com

Conclusioni

La corsa alle stelle di Musk, Bezos, Branson e altre decine di imprenditori meno famosi ha come vero obiettivo la commercializzazione dello spazio, che diventa la nuova frontiera dell’economia globale.

Secondo Morgan Stanley il valore dell’industria spaziale passerà dai 350 miliardi del 2016 a un triliardo di dollari nel 2040: tra i nuovi business, l’esplorazione dello spazio profondo, le infrastrutture per la vita lontano dalla Terra, lo sfruttamento di Luna, Marte e asteroidi, il turismo spaziale.

Se oggi sono ancora poche le aziende quotate, aspettiamoci nei prossimi mesi l’arrivo di tante nuove IPO. Quello che mi aspetto è di vedere nei prossimi anni una replica della corsa alle dot-com degli anni Novanta. Quindi ci sarà tanto da guadagnare per gli investitori più accorti, ma anche tanto rischio per molti di rimanere con il classico cerino acceso in mano.

Andrea Forni

Di Andrea Forni

Founder di Investirobot.com e co-founder di questo sito. Esperto di scenari d'investimento tecnologici, ambientali e demografici. Iscritto OCF | IFTA CFTe | Trader professionista